7 gennaio, Festa Nazionale del Tricolore: oggi celebriamo i 224 anni

Si celebra oggi la Festa nazionale del Tricolore, istituita dal 1996 per i 200 anni dall’adozione di quella che divenne la bandiera italiana

Festa del tricolore 224 anni Italia

Festa nazionale del Tricolore. oggi la bandiera Italiana compie 224 anni.

Oggi si celebra la Festa nazionale del Tricolore, istituita a partire dal 1996 in occasione dei 200 anni dall’elaborazione e adozione di quella che poi divenne la bandiera italiana da parte della Repubblica Cispadana. Quest’ultima si riferisce allo stato napoleonico che copriva circa il territorio dell’attuale Emilia-Romagna. La bandiera che questo stato adottò, sino ad allora utilizzato come decorazione per coccarde patriottiche e vessilli militari, rappresentava il simbolo dell’unità nazionale a cui il popolo italiano ambiva per rendersi indipendente dall’occupazione territoriale spagnola e austriaca.

Ma perché proprio quella scelta di colori? Ecco la spiegazione:

Festa del tricolore 224 anni Italia 2
Festa del tricolore 224 anni Italia 2

La scelta dei colori della bandiera fu opera di Giovanni Compagnoni, illuminista e consigliere della Repubblica Cispadana vicino alle idee giacobine. Assunse il tricolore a imitazione dei primi ideali della Rivoluzione Francese, sostituendo al blu della bandiera d’oltralpe il verde – simbolo dei diritti naturali di uguaglianza. Adottato solo nei primi giorni dopo la presa della Bastiglia a Parigi e poi abbandonato. Divenuto in seguito bandiera del napoleonico Regno d’Italia, il Tricolore restò nei decenni successivi l’icona patriottica per eccellenza.

La proclamazione ufficiale, nonostante l’Unità raggiunta nel 1870 con la Breccia di Porta Pia, avvenne però solo dopo la Seconda Guerra Mondiale. Era il 24 marzo 1947 quando la neonata Repubblica Italiana eliminava il simbolo dei Savoia dalla bandiera. E proclamava dunque nell’articolo 12 della Costituzione il seguente articolo: «La bandiera della Repubblica è il tricolore italiano: verde, bianco e rosso, a tre bande verticali di eguali dimensioni.»

Le celebrazioni quest’anno subiranno una modifica

La Festa del Tricolore solitamente è celebrata simultaneamente con il cambio della Guardia d’Onore al palazzo del Quirinale a Roma. Con la visita del Presidente della Repubblica a Reggio Emilia, città natale del vessillo, dove viene intonato l’inno nazionale nel momento dell’alzabandiera. In questo 2021, purtroppo, a causa dell’emergenza sanitaria, la celebrazione sarà leggermente modificata. Gli interventi istituzionali, infatti, si terranno da remoto. Mentre il piazzale antistante l’ospedale Santa Maria Nuova, per l’occasione illuminato con i colori nazionali, vedrà la consegna di una copia del tricolore per mano del sindaco, Luca Vecchi, alla direttrice del dipartimento sanitario locale, Cristina Marchesi.

Comments

comments