Area Urbana Cosenza Rende: percorso amministrativo o scelta politica?

Venerdì 16 aprile confronto online fra l'Associazione politico-culturale Controcorrente e alcuni protagonisti della politica comunale e regionale degli anni passati sul tema dell'area urbana Cosenza Rende

Cosenza-Rende

Area Urbana Cosenza Rende: percorso amministrativo o scelta politica?

È questo l’interrogativo al quale intendono offrire una risposta i soci dell’associazione politico culturale Controcorrente che venerdì 16 aprile hanno chiamato a confrontarsi sul tema, attraverso la piattaforma Zoom, alcuni protagonisti della politica comunale e regionale degli anni passati.

Area Urbana Cosenza Rende: percorso amministrativo o scelta politica?
Cosenza-Rende

Oltre agli interventi dei soci, Bianca Rende, consigliera comunale di Cosenza, e Gianvincenzo Benito Petrassi, segretario nazionale della Uiltemp, sono previsti i contributi di Sandro Principe e di Salvatore Perugini, che, oltre ad aver ricoperto diversi altri ruoli politici, sono già stati sindaci delle due città capeggiando coalizioni di centrosinistra. Coordinerà i lavori Felice D’Alessandro, consigliere provinciale e sindaco di Rovito.

Quello dell’area urbana è un tema che accende la discussione ai due lati del Campagnano, e non solo. Una discussione che va avanti da diversi anni ma non ha conosciuto finora un adeguato sviluppo sul piano dei processi amministrativi.

Oggi, che la pandemia ha messo a nudo la debolezza dei bilanci comunali e delle visioni particolaristiche, ritorna prepotente l’idea di coinvolgere la popolazione su una scelta che forse potrebbe aumenta il peso politico dell’area e contribuire ad una ripartenza sociale di questa importante area calabrese. Una ripartenza che deve essere pensata alla luce dell’innovazione tecnologica e della transizione economica indicate come obiettivi guida dall’Unione Europea.

Appuntamento al 16 aprile ore 18, dunque, per questo dibattito che si annuncia quanto mai tempestivo e interessante considerato che a Cosenza si voterà in autunno.

Il dibattito potrà essere seguito in diretta Facebook sulla pagina di Controcorrente.

Per partecipare direttamente sulla piattaforma Zoom, si può scrivere a controcorrentecalab@libero.it

Comments

comments