De Rose: “La sicurezza alla ripresa delle attività scolastiche è questione urgente”

"Occorre attenzione sulla riapertura delle scuole" - scrive Massimiliano De Rose che elenca le proposte di Open politica aperta - Rende all'amministrazione rendese

Massimiliano De Rose

“Al rientro dalle feste, salvo nuovi provvedimenti governativi o regionali, si riproporra’ la questione della ripresa delle attività scolastiche in presenza anche a Rende. Una questione tanto importante quanto delicata, che rischia di generare nuove contrapposizioni che occorre invece scongiurare in ogni modo. L’esigenza di assicurare le migliori condizioni di sicurezza possibile nelle scuole è avvertita ed accomuna tutti, senza distinzione, ed è questo l’obiettivo da perseguire in via assolutamente prioritaria.

Massimiliano De Rose
Massimiliano De Rose

Di fronte a questa esigenza ben può essere l’amministrazione comunale – coinvolgendo i soggetti interessati – ad assumere e promuovere iniziative che valgano ad evitare il rischio di ritrovarsi il 7 gennaio impreparati a gestire i rischi che l’emergenza sanitaria ancora potra’ implicare.

La sicurezza nella scuola ed in quella primaria in particolare – a fronte dei dati regionali poco incoraggianti di questi giorni – impone di rendersi pronti ad ogni evenienza e predisporre tutti gli strumenti per garantire il diritto alla studio ed alla salute degli studenti e del personale scolastico.

La soluzione per governare l’emergenza pandemica è, e rimane, quella di garantire l’individuazione ed il tracciamento del contagio, ed è questo che occorrerebbe pensare di riuscire a fare in vista della ripresa delle attività scolastiche.

Oltre che predisporre il necessario a far si che  (al bisogno) tutte le scuole del territorio siano messe in condizioni di svolgere una didattica a distanza ma anche mista senza difficoltà particolari, che riteniamo assolutamente  indispensabile in ogni caso, altre iniziative potrebbero considerarsi.

In particolare poter effettuare uno  screening di tutti gli studenti e del personale scolastico delle primarie in vista del prossimo rientro a scuola, sarebbe l’iniziativa più opportuna ed efficace  che  l’amministrazione comunale potrebbe pensare di promuovere  a Rende.

Non dovrebbe risultare troppo difficile farlo, partendo dal coinvolgendo dei medici pediatri e di famiglia del nostro territorio, e potrebbe essere sostenibile anche in termini di costo per l’ente ove si tenga conto che, almeno in parte, gli stessi genitori potrebbero rendersi disponibili a concorrere per sostenere la spesa necessaria per i propri figli (peraltro modesta).

In questo modo si garantirebbe una ripresa in sicurezza e la possibilità di ripartire con un tracciamento adeguato almeno nell’ambito delle scuole primarie del territorio, capace di scongiurare l’alternanza di aperture e chiusure della didattica in presenza, che pregiudica gli studenti, mette in difficoltà i genitori e generando contrapposizioni fine a se stesse che non risolvono i problemi e le preoccupazioni legittime di nessuno” – così in una nota, Massimiliano De Rose di Open politica aperta – Rende.