Distretti del cibo, Manna: “Ruolo dei sindaci è valore aggiunto nel sistema locale”

Distretti del cibo, il sindaco di Rende Manna: “i sindaci siano riferimento anche in vista del raggiungimento dei target di crescita della programmazione regionale anche in vista della nuova programmazione del PSR e del POR”

Distretto del cibo: istituito a Rende l’accordo tra sedici sindaci delle Serre

“Con l’accordo sottoscritto lo scorso ventuno aprile dai sedici sindaci del Sasus nella sede del nostro municipio, si è avviato, primi in Calabria, il Distretto del cibo che unisce i comuni di Rende, Cosenza, Castrolibero, Mendicino, Carolei, Domanico, Lappano, San Vincenzo La Costa, San Fili, Marano Marchesato, Dipignano, Marano Principato, Cerisano, Castiglione Cosentino e Zumpano, ma aperto ad altri enti pubblici, alle aziende agricole agroindustriali ed alimentari, al comparto della ristorazione e della ricezione, alle realtà dell’artigianato locale e legato alla tradizione culinaria, alle aziende di produzione di beni e servizi coerenti con le tradizioni e le vocazioni territoriali”, ha dichiarato il primo cittadino Marcello Manna.

Distretto del cibo: istituito a Rende l’accordo tra sedici sindaci delle Serre
Distretto del cibo: istituito a Rende l’accordo tra sedici sindaci delle Serre

“Uno strumento di programmazione e coesione territoriale, volto alla valorizzazione e promozione del territorio partendo dalle sue specificità enogastronomiche.

Attraverso il cibo, infatti si costruisce una rete caratterizzata da identità storica, sociale ed economica per promuovere lo sviluppo territoriale, la coesione e l’inclusione sociale attraverso la valorizzazione delle attività agricole e agroalimentari tutelando così, di fatto, il paesaggio rurale, riducendo lo spreco alimentare e l’impatto ambientale”, ha proseguito Manna.

“In vista della pubblicazione della manifestazione d’interesse da parte della Regione, ribadiamo come il nostro ruolo debba essere valore aggiunto nel sistema locale di riferimento per il raggiungimento dei target di crescita della programmazione regionale anche in vista della nuova programmazione del PSR e del POR. Noi sindaci conosciamo i nostri territori e le loro potenzialità e, insieme, ci impegneremo per garantire ai nostri cittadini un futuro più equo e sostenibile”, ha concluso il sindaco di Rende.

Comments

comments