Mancato ripescaggio Rende Calcio, Fed. Riformista: “Tifosi mortificati”

"Illusi dalle parole dell'attuale proprietà del Rende Calcio, che si diceva quasi certa sulle possibilità di ripescaggio della squadra"

Rende Calcio 1968

Riportiamo la nota stampa del gruppo consiliare Federazione Riformista in merito al mancato ripescaggio del Rende Calcio in Serie C.

“Ad epilogo di una vicenda nata male, apprendiamo del mancato ripescaggio della squadra del Rende Calcio, dopo le illusive parole degli attuali proprietari sulle quasi certe possibilità di esito positivo del ripescaggio.

Una ulteriore vicenda nel quale Rende, i suoi cittadini, i suoi tifosi sono mortificati. Il connubio elettorale, l’intreccio tra presidente e Sindaco, le foto di vittoria, lasciano spazio ad una retrocessione avvenuta prima che la squadra potesse giocarsela sul campo. La decisione di far giocare la squadra in trasferta per l’intero campionato, la decisione di affidare un bene pubblico ad un privato con una concessione per 99 anni del diritto di superficie, la marcia indietro dell’amministrazione. La decisione tardiva di ristrutturare l’attuale impianto sportivo.

Le dimissioni e la mancata sostituzione dell’assessore al ramo, sono tutte responsabilità per le quali l’attuale amministrazione dovrà rendere conto”.

Comments

comments