Rende, Aceto (FI) si dichiara autonomo in Consiglio Comunale

Il Commissario Cittadino di Forza Italia, Eugenio Aceto non può che rendersi autonomo rispetto all'intero Consiglio Comunale

Il Commissario Cittadino di Forza Italia, Eugenio Aceto non può che rendersi autonomo rispetto all’intero Consiglio Comunale

Siamo più volte stati chiamati ad esprimerci sulle attuali vicende giudiziarie che hanno colpito ancora una volta la nostra Città, abbiamo ritenuto di non esprimerci, sia per rispetto nei confronti delle persone coinvolte, alle quali va tutta la nostra solidarietà, essendo sicuri , da garantisti, che tutto si risolverà nel migliore dei modi, sia perché si tratta di argomenti molto delicati, ciò che rimane, per noi, baricentrico è che Rende non merita tutta questa risonanza negativa, né merita di essere limitata da indagini che, è evidente, influiscono sulla regolare gestione della macchina comunale.

Eugenio Aceto

A dichiararlo è il Commissario Cittadino di Forza Italia, Eugenio Aceto.

Incomprensibile è l’atteggiamento delle minoranze che attuano strategie tra loro contrastanti soprattutto disertando l’assise comunale, organo massimo di confronto politico, chiedendo le dimissioni,senza avere il coraggio di fare il primo passo, atteggiamento sbagliato in quanto oggi più che mai bisogna andare avanti per dare continuità all’azione amministrativa,non rispettando, perciò, gli elettori che li hanno scelti come loro portavoce in comune, taluni forse dimenticano il passato. Un tempo tutti garantisti, oggi tutti giustizialisti.

Continua il Consigliere Comunale.

Allo stesso modo non condividiamo diverse scelte della maggioranza, questo ci spinge a fare una riflessione doverosa nei confronti della città e dei cittadini, in quanto la gestione della Cosa pubblica è un tema molto serio e delicato, incentrato al miglioramento dei servizi e della vivibilità dei territori; non possiamo pertanto che renderci AUTONOMI rispetto all’intero Consiglio Comunale, non è un abbandono della nave, saremo pronti a sostenere i temi importanti per la città, proponendo progetti ed iniziative, ma anche vigilando che tutto venga espletato sempre nell’interesse della comunità che con orgoglio ci vede rappresentare i cittadini, nella speranza che presto si faccia chiarezza per far riprendere il normale corso all’amministrazione.