Rende, Comuni ed ETS costruiscono reti e relazioni: successo per l’evento CSV

Costruire reti e relazioni. Con questo intento in 100 tra rappresentanti di enti di terzo settore e comuni si sono ritrovati sabato scorso all'hotel San Francesco di Rende in occasione del percorso formativo promosso dal CSV Cosenza in collaborazione con il Forum del Terzo Settore.

Rende, Comuni ed ETS costruiscono reti e relazioni: successo per l'evento CSV

Ad accogliere volontari e amministratori locali anche l’assessore regionale al Welfare, Tilde Minasi collegata online. “Oggi più che mai è necessaria una rivoluzione culturale per mettersi in rete e collaborare, ci vuole una visione d’insieme per il futuro. Il partenariato è decisivo per accedere alle risorse”.

Assessore Minasi: “il partenariato è decisivo per accedere alle risorse” 

Costruire reti e relazioni. Con questo intento in 100 tra rappresentanti di enti di terzo settore e comuni si sono ritrovati sabato scorso all’hotel San Francesco di Rende in occasione del percorso formativo promosso dal CSV Cosenza in collaborazione con il Forum del Terzo Settore.

Rende, Comuni ed ETS costruiscono reti e relazioni: successo per l'evento CSV
Rende, Comuni ed ETS costruiscono reti e relazioni: successo per l’evento CSV

“Si tratta di un momento di incontro importante – ha dichiarato il presidente del Centro servizi, Gianni Romeoche arriva dopo la pandemia e ci vede in presenza per avviare un lavoro comune sulla co-programmazione e co-progettazione degli interventi sociali sui nostri territori. Se ne parla tanto e noi abbiamo deciso di agire concretamente e di fornire ai partecipanti gli strumenti per attuare quest’opera sinergica che vede cooperare il privato sociale e la pubblica amministrazione”.

Ad accogliere volontari e amministratori locali anche l’assessore regionale al Welfare, Tilde Minasi collegata online. “Oggi più che mai è necessaria una rivoluzione culturale per mettersi in rete e collaborare, ci vuole una visione d’insieme per il futuro. Il partenariato è decisivo per accedere alle risorse”.

I corsisti hanno lavorato la mattina, attraverso il metodo OST (Open Space Technology), guidati dal docente e sociologo Andrea Volterrani, all’analisi del proprio contesto, all’analisi delle relazioni, a quella degli stakeholder ed evidenziando quelli che sono i problemi sociali e culturali.

Dal confronto è emerso che i contesti (territori e comunità) sono pieni di contraddizioni; che i soggetti attivi nelle comunità sono spesso isolati e autoreferenziali; che ci sono problemi che rischiano di sovrastare qualsiasi idea di futuro e speranza e che c’è assenza di relazioni, ma anche la necessità di imparare a costruire relazioni che abbiano continuità e siano basate sulla fiducia.

lavori di gruppo
lavori di gruppo

Nel pomeriggio si sono, invece, dedicati a descrivere le aspirazioni e i desideri, ognuno del proprio territorio, e i metodi e gli strumenti per raggiungerli. Un lavoro corale che ha portato alla realizzazione di un instant book che sarà condiviso online sulla piattaforma messa a disposizione dal Forum.

I prossimi appuntamenti sono previsti martedì 14 giugno e lunedì 20 giugno, dalle 17 alle 20 su Zoom. Si cercherà di rispondere alle domande “come si costruiscono relazioni e reti” e “quale visione di futuro per le stesse”.

L’obiettivo ultimo è quello di lavorare su una strategia comune del terzo settore che, in seguito all’avvio di bandi del PNRR e di programmazione degli interventi con i Piani di Zona, possa interloquire in modo proficuo con le istituzioni locali per operare insieme a beneficio delle comunità.

I prossimi appuntamenti sono previsti martedì 14 giugno e lunedì 20 giugno, dalle 17 alle 20 su Zoom.