Talarico (Attiva Rende): “Cittadini, arrestiamo il declino di Rende”

Il consigliere comunale Domenico Talarico fa appello ai cittadini per costruire una resistenza civile: "Restituire Rende ai rendesi"

Talarico 160720

Conferenza stampa dei gruppi consiliari di minoranza del Comune di Rende stamane presso la sala conferenze della delegazione municipale a Piazza Matteotti.

Tema “il consuntivo del primo anno della giunta Manna-bis e l’inesorabile declino in cui continua a precipitare la città di Rende”. Il consigliere di Attiva Rende Domenico Talarico ha definito la seconda giunta Manna : “in perfetta linearità con la prima. La situazione si è aggravata e non di poco. Siamo di fronte ad un’amministrazione che va avanti a luci spente. Dobbiamo registrare un declassamento della città, Rende perde posizioni e prestigio. La città dei primati non c’è più. Oggi la città balza agli onori delle cronache per fatti squalificanti. Fatti riprovevoli come quello del Parco Acquatico sono da considerarsi una vergogna nazionale.

Talarico 160720
Pulicani, Talarico e Ferrante

Il sindaco Manna non ha chiesto scusa ai cittadini per il danno di immagine arrecato alla città. Il Parco Acquatico è il simbolo del pressapochismo e dell’incompetenza, rappresenta il disprezzo totale dei beni pubblici. Aggiungiamo anche le questioni dello stadio “Marco Lorenzon” e del campo dell’Azzurra, del Tennis Club Rende (che apprendiamo in questi giorni ha perso anche la denominazione “Città di Rende” essendo stato declassato a semplice circolo).

Vogliamo arrestare il declino della città, la denuncia non basta più. Facciamo appello ai cittadini per costruire una resistenza civile che non sia solo di tipo politico. Bisogna restituire orgoglio e dignità ai rendesi e a Rende. Siamo sicuri di una cosa, che la nostra opposizione è sempre stata e sempre lo sarà, intransigente e rigorosa. Non ci siamo mai fatti intimorire dalle uscite del sindaco e di alcuni suoi consiglieri, che si rivolgono a noi con toni accesi”.

Al tavolo delle conferenze presenti anche Rossana Ferrante (Federazione Riformista), Franco Beltrano (Federazione Riformista), Sandro Principe (Federazione Riformista), Annarita Pulicani (Rende al Centro).

Comments

comments