Unical: finanziata dalla UE anche l’edizione 2021 della Notte dei Ricercatori

Il nuovo progetto dell’evento scientifico della Notte dei Ricercatori presentato da Unical, UniCZ, Mediterranea, Unibas, CNR e Regione Calabria ottiene un punteggio altissimo

Unical_ finanziata dalla UE anche l’edizione 2021 della Notte dei Ricercatori

Dopo aver approvato le edizioni 2018 e 2019 e aver accolto e finanziato quella del 2020, la Commissione Europea ha approvato, con un punteggio altissimo e un contributo di circa 300mila euro, la Notte dei Ricercatori “SuperScienceMe” 2021

Notte dei Ricercatori. Anche questa volta presentata da Università della Calabria insieme a Università Magna Graecia, Università Mediterranea, Università della Basilicata, CNR e Regione Calabria. La manifestazione scientifica, che dallo scorso anno interessa i territori calabro-lucani, vanta una storia ormai lunga e degna di nota nel panorama europeo degli eventi finanziati dalla call “MARIE Skłodowska-CURIE ACTIONS – European Researchers’ NIGHT.

Nata nel 2014 come Notte dei Ricercatori dell’Università della Calabria, nel 2018 è divenuta espressione. Per volere del soggetto capofila Unical, del partenariato composto da tutti gli atenei calabresi, dal CNR e dalla Regione Calabria, a cui, lo scorso anno si è aggiunto l’ateneo lucano.

Notte dei Ricercatori
Notte dei Ricercatori

Il progetto 2020 SuperScienceMe – REsearch is your R-Evolution è stato realizzato in modalità digitale con una diretta di circa 14 ore durante la quale tutti i centri di ricerca coinvolti hanno raccontato l’avventura dell’uomo nella storia della scienza.

Una modalità, che sebbene dettata dalla pandemia in corso, ha dimostrato la sua straordinaria capacità di raggiungere i suoi target in tutto il mondo.

Per tale motivo, come già annunciato lo scorso anno, a conclusione della manifestazione scientifica, dal Magnifico Rettore dell’Unical Nicola Leone, la modalità digitale continuerà a caratterizzare e veicolare i contenuti scientifici della Notte dei Ricercatori. Infatti per l’edizione 2021 è in programma una modalità blended di svolgimento dell’evento, proprio perché, sempre più, il must di SuperScienceMe è “nessuno rimane fuori dalla Notte dei Ricercatori”.

SuperScienceMe – Research is your Re-generation è il titolo della Notte dei Ricercatori in programma per il 24 settembre 2021.

Fortemente permeata dalla vision del Green Deal europeo invita i fruitori alla conquista di quelle conoscenze atte a invertire la “rotta” comportamentale per trasformare le sfide climatiche e ambientali in opportunità. SuperScienceMe, l’eroina della Notte dei Ricercatori, diffonderà il messaggio: “La ricerca può aiutare a rigenerare il pianeta e a salvare vite umane”.

Una nuova e avvincente sfida quella di SuperScienceMe per il 2021. Il cui progetto è ideato dallo staff dell’Area Ricerca, Innovazione e Missione Sociale dell’Unical guidato dal suo responsabile Andrea Attanasio, che è anche il project manager. E dai docenti Francesco Valentini, Delegato del Rettore alla Progettazione, e Maurizio Muzzupappa, Delegato al Trasferimento Tecnologico.

Comments

comments