Vertenza ALMAVIVA, solidarietà da parte del sindaco di Rende Manna ai lavoratori

“Siamo a fianco dei lavoratori che operano sulla commessa attualmente gestita da ALMAVIVA Contact a Rende, certi che il costituzionale diritto al lavoro vada garantito”. Così il sindaco Manna.

Sindaco di Rende Marcello Manna presidente ANCI Calabria

“Siamo a fianco dei lavoratori che operano sulla commessa attualmente gestita da ALMAVIVA Contact a Rende, certi che il costituzionale diritto al lavoro vada garantito”.

ALMAVIVA Contact Rende. Il sindaco di Rende Marcello Manna ha così dichiarato il proprio appoggio allo sciopero indetto da diverse sigle sindacali per domani e che si concluderà con un presidio in piazza Prefettura a Cosenza. “In piena pandemia abbiamo, primi sul territorio nazionale, emesso un’ordinanza a tutela della salute dei tanti lavoratori che gravitano nei call center ubicato sul nostro territorio.

Soprattutto a queste latitudini il diritto al lavoro è elemento indispensabile di crescita. E quindi intervenire affinché venga fermata la crisi endemica di questo settore è urgente. Attendiamo dal governo nazionale e regionale un segnale chiaro e di determinismo concreto.

Parlare di sud solo a proposito di fumantini programmi economici e, nel frattempo, consentirne la desertificazione lavorativa significa condannare il futuro dei nostri giovani.

La qualità professionale espressa dalle persone oggi messe a rischio lavorativo è capitale, anche umano, su cui investire e rilanciare. Non è certo mortificando il lavoro a favore di un taglio netto dei costi che la qualità del servizio potrà essere garantita”. Ha proseguito il primo cittadino. “Auspichiamo dunque che la vertenza in atto si risolva. E che i circa 621 lavoratori siano messi nelle condizioni di poter operare in maniera serena. E che venga garantita la tenuta lavorativa nel rispetto della professionalità che contraddistingue da sempre il percorso lavorativo di queste donne e questi uomini”, ha concluso Manna.

Comments

comments